Chatsesso

Dopo una settimana di lavoro avevamo passato un venerdì sera tutto sommato tranquillo, il sabato mattina Simona era passata a prendermi a casa per andare in piscina.

Chatsesso-56Chatsesso-26Chatsesso-47

Non faccio in tempo ad entrare in casa che il telefono comincia a squillare, è Claudio che inizia a raccontarmi cosa mi sono perso la sera prima a non andare nella solita discoteca.

Mentre lui parla io comincio a scartare i pacchetti, nessuna carta regalo, solo scatole di diverse dimensioni, la prima che apro contiene un rasoio a mano e un biglietto “raditi”, ascoltando Claudio vado davanti allo specchio “la barba me la sono appena fatta, che cosa vuole, meglio di cosi??? Claudio mi propone un sabato sera alternativo, un uscita con dei sui amici che sono venuti in città a trovarlo, accetto e chiudo la comunicazione curioso di scoprire il contenuto delle altre scatole, spero di trovare la tanto sospirata macchina fotografica digitale.

Per un paio di settimane era stata crisi, ma come era successo altre volte il brutto periodo aveva migliorato la nostra relazione, facendoci conoscere una faccia del nostro carattere che aveva sorpreso entrambi.

Dalla soluzione della crisi erano nate nuove idee, nuovi interessi e la voglia di realizzarli ci aveva portato a parlarne anche se era stato molto imbarazzante sia per Simona che per me.

Nessuna cameriera venen più assunta, nè mio padre fece ritorno a casa.

Alessandra cambiò totalmente: lavorava meno e tornava presto a casa per farsi sbattere dal figlio, ossia io. Tuttavia, conoscenti e amici si stupiscono del fatto che sia io che lei siamo eternamente single...

Sii sincera, cosa hai in mente, cosa vuol dire “al più presto”? ” “E’ vero, facciamo cosi: ti aspetto alle quattro a casa mia, ovviamente devi avere addosso tutti i miei regali”.

Ci diamo un bacio e con le mani piene di pacchetti salgo le scale.

Aveva la passera bagnata ed io le "asciugai i sughi" mentre ansimava di piacere.

Dopo di ciò la ingroppai a pecorina, le detti il tarello durissimo nella fregna.

mi siedo sul letto, e incomincio ad infilare le calze, il nylon sulla pelle liscia mi regala attimi di gioia, mentre faccio scivolare la calza sulla gamba mi sento seducente, come se potessi avere ai miei piedi chiunque, una sensazione strana e diversa da qualsiasi altra provata finora.

855 Comments

  1. In this case, it's farmers and people who haul cattle, horses and other livestock.

Comments are closed.